DHOMO MAG

Blog di cantiere: parete monostrato in laterizio

L’edificio F del progetto Dhomo è stato sviluppato per poter analizzare il comportamento reale di un metodo costruttivo particolare: la parete monostrato in laterizio.

 

L’edificio è comunque sorretto da una struttura a telaio in calcestruzzo armato, in quanto l’ipotesi di applicare la tecnica della muratura armata è stata scartata per favorire la libertà architettonica necessaria ad una pianta complessa e per poter realizzare una copertura in calcestruzzo armato analoga agli edifici B e D. Dunque l’interesse è rivolto sostanzialmente ai tamponamenti murari. Essi sono costituiti semplicemente da un blocco in laterizio porizzato Wienerberger Porotherm Bioplan 45-25-19, con una finitura ad intonaco in calce idraulica naturale Miniera San Romedio, interna ed esterna. Questi blocchi in laterizio presentano ottime caratteristiche di isolamento termico, isolamento acustico, inerzia termica e resistenza meccanica.

La finitura interna è l’intonaco Latemar di PURO Comfort, per garantire un’elevata capacità igrometrica interna, oltre a quella termica già comunque garantita dal blocco laterizio. La finitura esterna è in un intonaco termico appositamente studiato, alleggerito con polvere di aerogel e calce idraulica naturale, con un elevatissimo potere termoisolante, per mitigare l’influenza di eventuali ponti termici, come quelli in corrispondenza dei pilastri in calcestruzzo, che sono comunque ridotti dall’apposizione di XPS Styrodur tra essi e la muratura.

La malta d’allettamento che collega i blocchi tra di loro è un’apposita malta-colla che viene stesa in spessori finissimi per minimizzare il ponte termico causato dalla maggior trasmittanza di tale materiale rispetto al laterizio; la stesura di tale materiale è possibile grazie alla rettificazione dei blocchi Porotherm Bioplan, accorgimento essenziale per la resa energetica di murature di questo tipo.

Lo spessore complessivo della parete è paragonabile a quello degli altri edifici del progetto Dhomo, i quali però sono dotati di abbondante cappotto esterno e contano diversi strati nella realizzazione della parete. A differenza degli edifici A, B, C e D, l’edificio F ha una trasmittanza termica delle pareti superiore, ma che comunque garantisce l’inserimento dell’edificio in una classe energetica elevata.

Quali sono i vantaggi dati da una stratigrafia monolitica e completamente minerale?

I vantaggi derivanti da questa tecnica costruttiva sono di vario tipo: a partire dalla rapidità e semplicità di posa dovuti alla presenza di un numero limitato di strati funzionali, per poi parlare dell’eliminazione del rischio di condensa interstiziale dovuto all’assenza di interfacce tra materiali di natura diversa e alla predominanza del laterizio rispetto alle due minute finiture, ed infine nei riguardi della durabilità delle superfici esterne, che non temono attacchi da umidità, acqua, urti o altri agenti esterni, richiedendo dunque una manutenzione minima se non assente.

 

Particolare attenzione è stata posta al dettaglio d’attacco tra il termointonaco e l’isolamento in copertura e in fondazione, per garantirne la continuità senza far insorgere ponti termici. A terra la soluzione è stata individuata nella posa di XPS Styrodur sotto fondazione e lungo il perimetro della soletta fino all’appoggio del blocco laterizio intonacato. In copertura il blocco Porotherm Bioplan viene tagliato per alloggiare la soletta in calcestruzzo, coprendo esternamente l’intero spessore della copertura, isolata superiormente, allungando così il percorso del ponte termico fino ad annullarne l’influenza.

Il solaio intermedio si innesta nei tamponamenti monolitici con l’accorgimento dell’inserimento di uno strato di XPS styrodur lungo il perimetro, per compensare la peggior trasmittanza del calcestruzzo. Le logge sono risolte in maniera analoga agli edifici A, B, C e D, risvoltando l’isolante esternamente: EPS Echoray sul lato soffitto, EPS Echoray in pendenza e Thermopir FIVE sul lato pavimento.

 

Questo sito utilizza cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione. Approfondisci