DHOMO MAG

Corpo sano in casa sana

  • A cosa associate la parola benessere? Alla spa? Alla corsa? O alla sana alimentazione? Avete mai pensato a quanto invece il nostro benessere sia strettamente legato all’ambiente in cui viviamo, e cioè alla nostra casa? Lo sanno bene i guru dell’architettura e del design internazionale, sempre più impegnati nella creazione di spazi che possano influenzare positivamente la nostra salute e il nostro stato emotivo, stimolando produttività o rilassamento a seconda delle esigenze.

La correlazione tra salute, benessere e ambiente non è certo cosa nuova: da anni, infatti, la scienza studia le risposte neurologiche delle nostre reazioni emotive e fisiche all’ambiente – la psicologia ambientale nasce proprio a questo scopo. La neuro estetica, che combina psicologia cognitiva e neuroscienza, mira a capire come il nostro cervello reagisce alla bellezza, al design e alla piacevolezza estetica. Sicuramente un giorno avremo i dati necessari per sfruttare questa nuova neuroscienza in una vasta varietà di campi, dalle cure mediche al supporto psicologico.

Il design wellness-centric sembra quindi destinato a crescere notevolmente nei prossimi anni. Nel frattempo ci sono piccole soluzioni che ognuno di noi può adottare per trasformare la nostra abitazione in una piccola oasi di benessere, piccole accortezze che possono notevolmente migliorare il nostro stato di serenità tra le mura di casa.

Attenzione ai colori

La scelta dei colori per la nostra casa è in gran parte legata al gusto personale e alla creatività di ognuno ma ricordiamo che si tratta di una decisione che può notevolmente influenzare il nostro umore e il nostro stato emotivo. I colori neutri dai toni naturali favoriscono il relax e la calma – non a caso buona parte delle spa utilizzano un mix di bianco e toni pastello – , il rosso è uno stimolante, il verde induce calma ed equilibrio, il giallo è altamente energizzante. Nonostante queste indicazioni di base, per ottenere un reale beneficio sarà molto più saggio prendere in considerazione le proprie preferenze in base alle sensazioni che i vari colori ci suscitano.

Divertiti con i tessuti

Le texture possono migliorare la spaziosità, ma possono anche amplificare la nostra sensazione di benessere, soprattutto se optiamo per tessuti diversi a seconda della stagione. Preferiamo il fresco e leggerezza della seta o del lino in estate e le vibrazioni calde e accoglienti della lana o del cashmere in inverno.

Affidati al potere dei profumi

La scelta dei profumi dovrebbe essere una parte integrante della routine quotidiana di benessere. Non è necessario essere un esperto di aromaterapia per sfruttarne al massimo i molti benefici terapeutici: quando inaliamo, molecole aromatiche passano attraverso il cosiddetto bulbo olfattivo che è direttamente collegato al cervello e questo scatena forti risposte emotive. Alcuni profumi riescono a stimolare specifiche aree del cervello: alcuni sono tonificanti, altri calmanti, altri ancora hanno l’incredibile potere di farci viaggiare in un passato che riporta in superficie memorie positive del nostro vissuto.


Ecco gli effetti di alcuni dei profumi più diffusi:

– Menta piperita per un piacevole effetto rinfrescante;

– Arancio dolce o mandarino per un effetto rinvigorente;

– Rosmarino o eucalipto per una grande spinta energetica;

– Lavanda per le sue proprietà rilassanti.


Si tratta di un semplice trucco di benessere che ha enormi benefici sul nostro umore. Ricordiamo, però, di acquistare oli essenziali puri 100 % e non oli profumati.

Fai ordine

Il disordine a lungo andare è causa di ansia e disagio, per questo non dovrebbe trovare posto nelle nostre case. Il disordine degli spazi riflette o induce un disordine emotivo.

Prenditi cura del verde

Ricordati di mantenere del verde in casa. Le piante migliorano la qualità dell’aria, regolano l’umidità, e secondo alcuni studi scientifici, possono addirittura ridurre i livelli di stress, aumentando la memoria e la capacità di concentrazione. Le piante inoltre filtrano i VOC (composti organici volatili) e sono da sempre considerate elementi di design, economici e di grande impatto.

Orchidee o aloe vera sono perfette per la camera da letto perché, al contrario della maggior parte delle piante, emettono ossigeno anche di notte. Bambù e felci, trasformano il bagno in un rifugio di benessere e relax.

Per concludere, ricordate che le cose che trasformano uno spazio qualsiasi in una casa sono i dettagli personali. Prenditi il tempo di scoprire quali sono i piccoli gesti e accorgimenti che ti rendono felice e utilizzali per migliorare la tua dimora.

Io personalmente amo le grandi piante verdi come il ficus, il profumo dei chicchi di caffè e le accese tonalità del giallo per la cucina e studio.

Le vostre quali sono?

 

 

 

 

Questo sito utilizza cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione. Approfondisci